Io non volevo essere come tutti gli altri. L'arte era la mia religione.
Julian Schnabel

Come un neo-espressionista, Schnabel ha reintrodotto il sentimento umano nella pittura e ne ha ripudiato l’appiattimento, accumulando materiali su supporti non convenzionali come il velluto nero, i teloni esposti alle intemperie ed il cartone. Oltre alla pittura, l’impulso creativo espansivo di Schnabel lo ha portato a lanciarsi nella musica, nella fotografia, e nel cinema. Schnabel ha ricevuto il plauso diffuso della critica per lavori come la regia di Basquiat, Prima che sia notte, e Lo scafandro e la farfalla, tra le altre produzioni, anche se lui si identifica anzitutto come pittore.

Biografia Completa
Join
US